User

Password

Recupero Password

Versione Italiana English Version

: UNI/TS 11300 - Caso studio 5B - 16 novembre 2016 [ v. 4.0 ]

€ 157.00 Iva Incl. | Riservato Soci CTI: € 110.00 Iva Incl.

€ 0.00 Iva Incl. | Riservato Soci CTI: € 0.00 Iva Incl.

:

[CASO STUDIO 2016]


Il presente documento (di 185 pagine complessive) costituisce un esempio di calcolo della prestazione energetica di un edificio secondo la normativa nazionale vigente. Esso è costituito da un caso studio che ha lo scopo di fornire un esempio applicativo della UNI/TS 11300. Tale esempio può essere utilizzato come strumento di studio e di approfondimento pratico dei calcoli secondo UNI/TS 11300 nonché come guida per una corretta modellizzazione dell’edificio e determinazione dei dati di input. Tale esempio può essere utilizzato anche per una verifica dei risultati ottenuti con software commerciali o altri strumenti di calcolo. 


Il presente documento è stato suddiviso in quattro parti di cui, le prime tre sono atte a descrivere l’edificio e a fornire tutti i dati e le informazioni necessarie allo svolgimento dei calcoli, così come nel modello descritto dalla UNI/TS 11300, mentre l’ultima sintetizza i principali risultati di calcolo, funzionali appunto alla verifica.


Più nel dettaglio, nella prima parte vengono forniti i dati generali dell’edificio. Nella seconda parte sono descritti tutti gli elementi e le caratteristiche del fabbricato. Nella terza sono descritti gli impianti tecnici a servizio dell’edificio. Nella quarta e ultima parte del documento vengono quindi presentati i risultati di calcolo conformi alla UNI/TS 11300.


Il documento è accompagnato da file in formato DWG contenente piante, prospetti e sezioni dell’edificio. Si faccia riferimento a quest’ultimo per ricavare tutte le informazioni di carattere geometrico eventualmente necessarie per l’imputazione dei dati oltre a quelle riportate nel presente documento.


RIFERIMENTI NORMATIVI:


Alla data di pubblicazione della presente versione del caso studio sono disponibili le seguenti normative di cui il caso studio fornisce un esempio applicativo:


UNI/TS 11300-1:2014


Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 1: Determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed invernale 


UNI/TS 11300-2:2014


Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 2: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria, per la ventilazione e per l’illuminazione


UNI/TS 11300-3:2010


Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 3: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione estiva 


UNI/TS 11300-4:2016


Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 4: Utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria


UNI/TS 11300-5:2016


Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 5: Calcolo dell’energia primaria e della quota da fonti rinnovabili


UNI/TS 11300-6:2016


Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 6: Determinazione del fabbisogno di energia per ascensori, scale mobili e marciapiedi mobili


UNI EN 15193:2008


Prestazione energetica degli edifici - Requisiti energetici per illuminazione


 


DESCRIZIONE GENERALE DELL'EDIFICIO:


Il presente edificio è costituito da un fabbricato adibito ad uffici. La destinazione d’uso dell’edificio, in riferimento alle categorie del DPR 412/93 è la E.2. L’edificio è situato in località Milano (MI). La palazzina è composta da un’unica unità immobiliare disposta su due livelli (il piano terreno e il primo piano), entrambi climatizzati. Non sono presenti locali non climatizzati.


L’intera palazzina è dotata di impianto di RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE ESTIVA. Per garantire questi servizi è presente un impianto misto (ventilconvettori e aria primaria). L’aria primaria assume anche la funzione di VENTILAZIONE, sia nei periodi di attivazione della climatizzazione, sia nei periodi di non attivazione.  Il gruppo frigorifero a pompa di calore aria-acqua, il generatore di calore costituito da una caldaia a gas di back-up e l’unità di trattamento aria sono situate sul tetto dell’edificio (copertura del primo piano). Il circuito idronico che alimenta i ventilconvettori è a due tubi. Gli anelli delle tubazioni corrono lungo i perimetri dei due piani dell’edificio. L’aria primaria è distribuita a portata costante attraverso bocchette dislocate in tutti gli ambienti o spazi ove vi è presenza continuativa di persone. Non è effettuato ricircolo dell’aria. L’estrazione dell’aria avviene, attraverso apposita rete, dai disimpegni e dai servizi dell’edificio, posti in depressione. E’ presente un recuperatore di calore dall’aria di estrazione. La produzione di ACQUA CALDA SANITARIA è effettuata separatamente dall’impianto di climatizzazione, attraverso un unico boiler elettrico per tutta la palazzina. L’ILLUMINAZIONE dell’edificio è sia interna che esterna; nel calcolo secondo valutazione di tipo A2 (asset rating) è considerata solo l’illuminazione interna.


Per il presente edificio si calcola la prestazione energetica tenendo conto dei seguenti servizi:


- Climatizzazione invernale (H);


- Climatizzazione estiva (C);


- Produzione di acqua calda sanitaria (W);


- Ventilazione (V);


- Illuminazione (L).

:

: Casi Studio

File: PDF Marcato (2,504 kb)

: 16/11/2016 11:19

Contenuto del div.


Ufficio Centrale CTI
Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Disclaimer / Privacy | Qualità / Requisiti Tecnici